Fotografia di: LaMiaFotografia/Shutterstock.com
Café Museum

Café Museum

Il Café Museum, che è stato aperto nel 1899 accanto al Naschmarkt e al Palazzo della Secessione, è stato un luogo di ritrovo per i grandi nomi di inizio secolo (Gustav Klimt, Egon Schiele, Oskar Kokoschka, Otto Wagner, ecc.). Il semplice e pratico edificio originale, creato da Adolf Loos, che divenne uno dei frequentatori più assidui del caffè, contrastava fortemente con l'opulenza del periodo e per questo motivo il locale venne ribattezzato con il nome di "Café Nihilismus" (Caffè Nichilismo). Le decorazioni interne sono state sostituite nel 1931 da Josef Zotti, uno dei migliori allievi di Josef Hoffmann, la cui opera oggi non riceve la giusta attenzione. Dopo la chiusura e i lavori di modifica, il caffè è stato ristrutturato secondo lo stile di Zotti e ha riaperto nel 2010 in tutto il suo splendore originale. Ulteriori informazioni sono disponibili su www.wien.info/en/shopping-wining-dining/coffeehouses/in-the-old-city
Maggiori informazioni
Phil

Phil

Un caffè e un negozio: è difficile separare le due componenti centrali del Phil, situato in Gumpendorfer Straße. Il negozio vende una selezione di libri, DVD e vinili che si alternano continuamente in uno spazio, ampio 140 metri quadri, ristrutturato in modo innovativo. Il confortevole arredamento in stile retrò è perfetto per rilassarsi e dare un'occhiata agli elenchi dei prodotti in vendita stampati in formato menu mentre si gusta un espresso o un piatto veloce. Ulteriori informazioni sono disponibili su www.wien.info/en/lifestyle-scene/trendy/phil
Maggiori informazioni
Visualizza Caffè sulla mappa