Fotografia di: Leonid Andronov/Shutterstock.com
Mercato cittadino

Mercato cittadino

Nessun supermercato può sostituire il fascino del contatto personale con il venditore e l’emozione inaspettata di un acquisto al mercato principale di Rijeka (Fiume). Il mercato cittadino principale è uno dei luoghi preferiti dai fiumani i quali, già dalla fine del XIX secolo, al solo pensiero del pasto hanno il sorriso sul viso. È sorto lungo la costa, non lontano dal molo di legno dove i pescatori locali scaricavano il pescato e lo portavano a vendere nei canestri. Pesce, granchi e conchiglie, inizialmente venivano venduti all’aperto, e dal 1866, dopo la costruzione della pescheria, al coperto.
Maggiori informazioni
Porta Vecchia o Arco Romano

Porta Vecchia o Arco Romano

La Porta Vecchia o Arco Romano non è un arco romano, come si riteneva in passato, bensì la caratteristica entrata principale al cuore dell’antico comando della romana Tarsatica, l'antica città sulle cui rovine venne eretta la Rijeka (Fiume) medievale. La popolazione di Rijeka colse istintivamente nel segno quando, in passato definiva questo antico monumento semplicemente come “porta”. Il nome di Arco Romano fu gradualmente introdotto a partire dal Classicismo, quando si iniziò a effettuare ricerche sulla sua storia.
Maggiori informazioni
Il tunnel di Rijeka

Il tunnel di Rijeka

Quante volte siete entrati nelle strutture militari da turista? Probabilmente, non molte. Una delle rare opportunità per farlo si apre a Rijeka (Fiume). E vi conduce direttamente sottoterra. Il primo tunnel militare fiumano aperto alle visite turistiche vi attende nel cuore della città. Il tunnel, il cui ingresso si trova accanto alla cattedrale di San Vito, è aperto alle visite e si estende al di sotto del Centro storico fiumano fino al cortile della Scuola elementare Dolac. Il tunnel della lunghezza di 330 metri è stato scavato dall'esercito italiano nella roccia viva nel periodo che va dal 1939 al 1942. Scendendo in alcuni tratti fino a una profondità di dieci metri, aveva lo scopo di proteggere i civili dai bombardamenti aerei. È largo circa quattro metri con un’altezza media di 2,5 metri. Il corridoio principale del tunnel ha due rami, uno porta all’ex municipio cittadino e l'altro alla cattedrale di San Vito. Lungo il tunnel si possono ancora vedere le iscrizioni originali della seconda guerra mondiale "Riservato all’U.N.P.A." ("Riservato per la protezione antiaerea"). Quest’ultima in quei tempi si trovava nell’edificio della Scuola elementare Dolac. La costruzione del tunnel è servita verso la fine della guerra negli anni 1944-1945, quando Rijeka è stata bombardata da ondate di aerei alleati, e anche durante la guerra patriottica croata, quando la popolazione vi ha cercato protezione in due occasioni. Il tunnel è dotato di dispositivi d’illuminazione. Il terreno è cosparso di sabbia per agevolare il cammino ed è attraversabile per l'intera lunghezza, mentre la sua temperatura interna è di 15 gradi. Oggi il tunnel ha un nuovo ruolo – invece dell’uso militare passato, è diventato un luogo della mappa turistica della città.
Maggiori informazioni
Peek&Poke - Museo dell'informatica / Museo dell'infanzia

Peek&Poke - Museo dell'informatica / Museo dell'infanzia

Chiunque vada a curiosare al museo dei computer di Rijeka (Fiume) e si addentri nella sua storia rimane colpito dalla velocità con cui il futuro della tecnologia costituisca già parte del passato. La mostra permanente include oltre 2.000 oggetti appartenenti alla storia dei computer croata e mondiale, nonché delle tecnologie foto, audio e video. Il primo museo croato dedicato all'infanzia, ai giochi, ai libri e ai giocattoli che hanno appassionato generazioni di bambini prima che "decidessero" di crescere e diventare seri. La collezione del Museo dell'infanzia include oltre 600 oggetti. Il giocattolo più antico risale al lontano 1900. I suoi spazi sono suddivisi nelle seguenti zone tematiche: il Parco delle creazioni, la Zona dei fossili, il Circolo sociale, il Varco degli annunci, l'Angolo della lettura, il Regno delle bambole, l'Arena di sabbia, il Richiamo della strada e Davanti allo schermo.
Maggiori informazioni
Scale di Petar Kružić

Scale di Petar Kružić

Sul lato nord-ovest di Piazza Tito (accanto all’edificio che una volta ospitava la prima Cassa di risparmio della Croazia) sorge una piccola cappella barocca recante sulla facciata un bassorilievo che raffigura la Madonna col bambino. Essendo percorribile, assomiglia ad un piccolo arco di trionfo posto lì quasi a segnare il punto di partenza delle Scale di Petar Kružić in direzione del famoso luogo di pellegrinaggio, ossia dell’omonimo convento francescano. La scalinata, la cui costruzione iniziò già nel 1531 per volere del condottiero croato Petar Kružić, fu realizzata a più riprese nel corso dei secoli (oggi conta più di cinquecento gradini) e mano a mano affiancata da varie cappelle votive.
Maggiori informazioni
Museo Marittimo e Storico del Litorale Croato di Rijeka

Museo Marittimo e Storico del Litorale Croato di Rijeka

Il Museo ha sede in un edificio storico, nell’ex-palazzo del Governatore, che è un monumento culturale protetto. Il Palazzo del Governatore è stato costruito nel 1896, secondo il progetto di uno dei maggiori architetti ungheresi, Alajos Hauszmann, nel periodo in cui Rijeka era sotto l’amministrazione ungherese. Oggi il Palazzo ospita il Museo Marittimo e Storico del Litorale Croato, fondato nel 1961 e composto da una sezione marittima, storico-culturale, etnografica e archeologica. Parte del suppellettile originale del Palazzo del Governatore è ancora intatta e in esposizione nei saloni del primo piano, inclusi mobili ed oggetti di artigianato artistico. L’esposizione permanente del museo testimonia in modo interattivo e contemporaneo della lunga, ricca e turbolenta storia e della cultura di vita dell’area dell'attuale regione Litoraneo-montana - dalla preistoria ad oggi.
Maggiori informazioni
Museo di Scienze Naturali di Rijeka

Museo di Scienze Naturali di Rijeka

Il museo è orientato alla ricerca marina e vanta una biblioteca specializzata in biologia, geologia e paleontologia. I visitatori possono ammirarvi le ricche collezioni e una mostra permanente che ripropone il passato geologico dell’Adriatico. Sono presentati pure alcuni metodi di ricerca oceanografica, dove in una sorta di acquario multimediale sono esposti minerali, invertebrati marini, squali e razze, nonché una raccolta di rettili e anfibi originari dell’area di Rijeka.
Maggiori informazioni
Biblioteca e collezione memoriale Mažuranić-Brlić-Ružić, Villa Ružić

Biblioteca e collezione memoriale Mažuranić-Brlić-Ružić, Villa Ružić

L’elemento più importante della collezione è costituito dalla biblioteca e dall’archivio di Ivan Mažuranić, dove è conservato il manoscritto del poema epico Osman di Gundulić del 1647, donato da Petar Petrović Njegoš. La biblioteca conta 8.000 libri, mentre nell’ambito dell’archivio sono presenti 2.000 volumi. Dal 1947 la biblioteca gode dello status di patrimonio monumentale. Simbolo della collezione è l’anello di Smail-aga Čengić, protagonista dell’omonimo poema epico di Mažuranić.
Maggiori informazioni
Biblioteca universitaria di Rijeka - Mostra La scrittura glagolitica

Biblioteca universitaria di Rijeka - Mostra La scrittura glagolitica

La collezione sull’alfabeto glagolitico esposta presso la Biblioteca universitaria fa parte di una mostra permanente di 127 oggetti che mettono l’accento sull’estensione temporale e sull’importanza del glagolitico nella storia culturale della Croazia e dell’Europa. L’alfabeto, destinato ai popoli slavi, vide la luce nel IX secolo e fu opera di Costantino (meglio noto come Cirillo) e di suo fratello maggiore Metodio.
Maggiori informazioni
Visualizza sulla mappa