Sezione In Roma
Da fare e vedere
Roma è unica nel suo genere. Nessun altra città - nemmeno Atene, Istanbul, Londra o New York - hanno così tante opere di interesse turistico di alto livello come Roma. Camminare per Via dei Fori Imperiali fino al Colosseo fa rimanere senza fiato anche ai più materialisti interessati solo allo shopping. La città ha molto da offrire. Oltre al patrimonio di epoca romana ci sono anche quartieri medievali, piazze ben progettate, mercati dai colori vivaci e, naturalmente, il Vaticano e la Basilica di San Pietro. Ovviamente, anche la vita mondana della capitale non è trascurabile, tra il jet set nazionale ed internazionale e set cinematografici sparsi per la città.
Maggiori informazioni
Fontana di Trevi

Fontana di Trevi

È stata progettata da Giovanni Lorenzo Bernini, e fu completata da Nicola Salvi nel 1762. Divenne famosa quando Anita Ekberg ci camminò dentro nel film “La Dolce Vita”. La Fontana di Trevi è un must di Roma, non solo perchè, secondo la tradizione, lanciando una moneta nelle sue acque voltandole le spalle, ci si propizia un futuro ritorno in città, ma anche perchè è la più grande fontana barocca della città e una delle fontane più famose al mondo.
Maggiori informazioni
Foro Romano

Foro Romano

Il Foro Romano, una delle principali attrazioni turistiche al mondo, è un mosaico di rovine, antiche strade di marmo e basiliche situato nella valle tra i colli Palatino e Campidoglio. Il Foro fu il centro commerciale, politico e religioso dell’antica Roma. Ampliato nel corso del tempo per includere i templi, il senato e i tribunali, ma quando l'impero romano crollò, il Foro cadde nel dimenticatoio. Oggi è possibile visitarlo per riscoprire lo splendore dell'antico impero.
Maggiori informazioni
Museo di Roma

Museo di Roma

Il Museo di Roma ospita circa 40.000 sculture, dipinti e mosaici che descrivono la storia di Roma dal Medioevo fino al 1870. Il museo si trova nel Palazzo Braschi, risalente al 1700. Durante il regime fascista, Mussolini si trasferì qui e lo fece diventare la sua sede politica. Dopo la seconda guerra mondiale, invece, 300 famiglie furono evacuate in questo posto e molti degli affreschi furono distrutti dai fuochi accesi dai suoi nuovi ospiti allo scopo di scaldarsi.
Maggiori informazioni
Visualizza sulla mappa