• Benvenuto a Cagliari

    La guida è stata aggiornata:

    Scarica la guida
Provided by: Effervescing Elephant
Sezione In Cagliari
Da fare e da vedere
Nei portici di via Roma, nel largo Carlo Felice e in piazza Yenne si affacciano i caffè storici, con i tavolini all’esterno. Qui espresso e cappuccino accompagnati con le paste e le pizzette sfoglia sono un rito. Sotto il Bastione di Saint Remy, due vie pedonali che riuniscono molti dei negozi più alla moda, perfette per passeggiare e per chi ama lo shopping: Via Manno e via Garibaldi. Castello è il quartiere arroccato su un colle dove risiedevano nobili e dominatori, dove svettano le due torri pisane, sui portoni spiccano gli stemmi delle casate, dalle vie che costeggiano i muraglioni lo sguardo spazia sulla città e verso il mare. In Castello molti luoghi meritano una visita. Ecco tre possibilità fra cui scegliere: La Cittadella dei Musei riunisce molti dei musei di Cagliari. In particolare il Museo Archeologico, che espone i reperti trovati in tutta la Sardegna che risalgono a un arco di tempo che va dal neolitico alla fine dell’Impero romano. Soprattutto conserva le opere in bronzo della civiltà nuragica, uniche al mondo. Nella cittadella si trovano anche la Pinacoteca Nazionale, con preziosi retabli provenienti da numerose chiese sarde, e il Museo di Arte Siamese, una collezione di arte e armi dell’estremo oriente. La cittadella è aperta tutti i giorni, tranne il lunedì. La Cattedrale di Santa Maria, costruita dai Pisani e poi modificata nei secoli, è un vero riassunto della storia di Cagliari. All’interno si ammirano sculture pisane, le cappelle aragonesi e la grande Cripta dei Martiri. Il Palazzo di Città a fianco alla Cattedrale. È stato la sede municipale dal medioevo alla fine dell’800. Oggi ospita eventi e mostre d’arte. Villanova è uno dei quattro quartieri storici, con diverse vie pedonali. Si passeggia fra case, chiese aragonesi e botteghe antiche. In alcune vie restaurate di recente sono arrivati negozi eleganti e di tendenza. L’Anfiteatro è uno dei pochissimi anfiteatri per metà costruito e per metà scavato nella viva roccia. La parte che si è conservata è appunto quella scolpita nel colle. La Galleria Comunale d’Arte ospita la Collezione Ingrao, composta da circa 500 opere dell’800 e ’900 italiano con autori come Balla, Boccioni, Sironi, Depero. Altre sale espongono la Collezione degli Artisti Sardi del ’900, con opere di artisti come Ciusa, Dessy, Figari, Nivola e Sciola. I Giardini Pubblici, di impianto neoclassico, sono il prolungamento naturale della galleria infatti accolgono sculture di arte contemporanea come I dormienti di Mimmo Paladino e il grande triangolo di Mauro Staccioli. Trovi l’elenco aggiornato dei siti da visitare su: www.cagliariturismo.it
Visualizza Cagliari sulla mappa