Fotografia di: Westtoer / Jan D'Hondt
Markt, il must per eccellenza

Markt, il must per eccellenza

Il vivace centro della città da secoli è dominato dalla Torre Civica, con i suoi 83 metri di altezza. Ancor oggi è possibile conquistarla. Giunti in cima, il premio è un panorama mozzafiato su Bruges e dintorni. Sulla piazza del Mercato si affaccia anche l’Historium, l’ultimissima novità che trasporta il visitatore nella Bruges del Medio Evo. Circondata da case colorate, la piazza del Mercato è anche il luogo di tazionamento fisso delle carrozze.
Maggiori informazioni
A zonzo nell’antico Quartiere anseatico

A zonzo nell’antico Quartiere anseatico

Dal XIII al XV secolo Bruges è stata lo snodo commerciale dell’intera Europa nordoccidentale. I commercianti spagnoli si insediarono sullo Spaanse Loskaai e alla Spanjaardstraat, i cui nomi rimandano alla loro folta presenza, i tedeschi, al tempo chiamati “oosterling”, orientali, alla Oosterlingenplein. Rimarrai incantato dalla bellezza delle case dei mercanti e delle potenze commerciali internazionali. L’intero quartiere è ancora pervaso dell’antica atmosfera...
Maggiori informazioni
I primitivi fiamminghi, una bellezza senza tempo

I primitivi fiamminghi, una bellezza senza tempo

Durante il Secolo d’Oro, dal 1400, le belle arti padroneggiavano a Bruges. Nomi famosi quali Jan van Eyck e Hans Memling si stabilirono in città. Oggigiorno è possibile ammirare le creazioni dei noti primitivi fiamminghi nel Museo Groeninge e nell’Ospedale di San Giovanni. Ma anche nella camera del tesoro della più antica parrocchia di Bruges, la Cattedrale di San Salvatore, hai la possibilità di apprezzare vis à vis dipinti realizzati in città secoli e secoli fa.
Maggiori informazioni
Lo splendore dei Borgogna

Lo splendore dei Borgogna

Scopri il fasto e lo sfarzo dei Borgogna nella sede rinnovata del Museo Gruuthuse. Il lussuoso palazzo cittadino, risalente al XV secolo, è stato completamente restaurato e riaprirà le porte nel corso del 2019. Potrai scoprirvi i 5 secoli di storia di Bruges sulla base della sua ricca collezione d’opere d’arte. Un’intima cappella privata collega il palazzo alla Chiesa di Nostra Signora: ciò consentiva ai signori di Gruuthuse di seguire la messa nella massima riservatezza. Fiore all’occhiello all’interno della chiesa è la stupenda Madonna con Bambino in marmo bianco realizzata da Michelangelo, capace di toccare il cuore di ogni visitatore.
Maggiori informazioni
Il piacere del silenzio nel Beghinaggio

Il piacere del silenzio nel Beghinaggio

Alcuni luoghi sono di una bellezza tale da lasciare senza parole. Uno di questi è senz’altro il Beghinaggio. Un tempo era dimora di una comune di beghine, donne laiche emancipate che conducevano una vita casta e pia. Vera oasi di pace religiosa, l’imponente cortile interno, con i suoi alberi dalle radici aggrovigliate, le facciate dipinte di bianco e l’assordante silenzio saprà affascinare anche i visitatori più cinici. In ogni stagione dell’anno.
Maggiori informazioni
Concertgebouw, la Cultura con la C maiuscola

Concertgebouw, la Cultura con la C maiuscola

L’imponente tempio della cultura su ’t Zand conferisce alla piazza più grande della città un moderno dinamismo. All’interno, nel sobrio allestimento dell’auditorium, si può godere al meglio di concerti di musica classica e spettacoli di danza contemporanea. Di giorno potrai esplorare lo straordinario edificio seguendo il Concertgebouw Circuit, un originale itinerario che termina con una spettacolare vista su Bruges dal terrazzo.
Maggiori informazioni
Visualizza Le imperdibili attrazioni sulla mappa