• Benvenuto a Mallorca

    La guida è stata aggiornata:

    Scarica la guida
brunosan
Palma

Palma

Le reti dei pescatori messe a seccare lungo la banchina scintillano alla luce azzurra del Mediterraneo. Più indietro si può scorgere l’edificio della Borsa La Lonja che risale al 1388. Nel corso del Medioevo, nel luogo dove oggi si sorseggia il caffè, era qui in questa area del Mediterraneo che si svolgeva gran parte dell’attività commerciale. Già nel 123 A.C. i Romani avevano cristianizzato questa città dandole il nome di Palmeria. In seguito, il nome dato a Palma dai Maori, – Medina, Mayurka, divenne il nome di tutta l’isola.
Da fare e da vedere

Soller

Gli abitanti di Soller per secoli hanno vissuto nascosti in una valle dietro una immensa fila di montagne. Era cosi difficile scalare la catena montagnosa che la gente preferiva recarsi a Palma via mare. E, dal momento che ci si imbarcava, perché allora non andare in Francia? A Soller per abitudine si parlano tre lingue, il dialetto di Majorca, lo spagnolo e il francese. Nel 1911 venne scavato un tunnel attraverso le montagne in modo che finalmente gli abitanti di Soller potessero stabilire contatti con la propria isola. Attualmente, il meraviglioso trenino è tuttora in funzione.
Visualizza Mallorca sulla mappa